Affrontare i cambiamenti: una delle più grandi paure umane

Cambiare significa diventare diversi da ciò che si era prima, trasformarsi, passare da uno stato a un altro. Il cambiamento è ovunque nella vita, dentro e fuori di noi: cambiano le stagioni, i modi di essere, si cambia strada e cambiano anche, impercettibilmente, le strutture cellulari nel nostro corpo. Sebbene il cambiamento sia sempre stato un fenomeno naturale per l’essere umano, alle volte può risultare difficile da affrontare e processare. Infatti, affrontarlo può essere una sfida, ma esso è un elemento inevitabile nella vita.

Ascolta la versione audio dell’articolo

Il cambiamento è nella natura umana

Cambiare è una prerogativa inevitabile della vita umana: ogni essere umano verrà, prima o poi, esposto a sfide evolutive precise, che richiedono la capacità di adattarsi. L’universalità dell’esperienza del cambiamento è evidenziata anche dal fatto che l’adattabilità è una delle caratteristiche distintive della natura umana. Attraverso l’evoluzione, siamo stati costantemente chiamati a modificare il nostro comportamento per sopravvivere, adattandoci all’ambiente circostante, assumendo nuove forme del sé. Questo è stato possibile grazie a meccanismi psicologici che ci consentono di affrontare il cambiamento, tra i quali spiccano la nostra capacità di adattamento e apprendimento. Infatti, gli esseri umani hanno dimostrato una notevole capacità di adattarsi al loro ambiente e, viceversa, di adattare il proprio ambiente ai cambiamenti in corso.

Questo processo è ravvisabile in tutte le società umane che, nel corso della storia, si sono evolute in risposta a cambiamenti climatici, tecnologici, sociali ed economici. Inoltre, gli individui attraversano fasi di sviluppo durante tutto il corso della vita, da neonati ad anziani, e ogni fase porta con sé nuove sfide, opportunità e mutamenti nelle prospettive e nelle priorità. Ma, per affrontare i cambiamenti e adattarsi ad essi, è fondamentale l’apprendimento: quando impariamo nuove informazioni o acquisiamo nuove competenze, siamo coinvolti in una modifica nel nostro modo di pensare e di agire. Quindi, cambiare significa crescere, imparare e evolversi, sia come individui che come società.

Perché cambiare è difficile e ci fa paura

Nonostante l’universalità del processo di cambiamento nella storia dell’uomo, individualmente affrontare il cambiamento richiede una mentalità aperta, flessibilità e la capacità di adattamento, e questo può spaventare. Difatti, non tutti lo vivono nello stesso modo e, talvolta, un determinato “passaggio di stato” può essere preso negativamente e impattare la stabilità emotiva di un individuo. Ecco perché l’apertura al cambiamento è una risorsa fondamentale per la nostra crescita individuale e collettiva.

Il primo passo nel comprendere la sfida dei cambiamenti è riconoscere il nostro innato timore di ciò che è nuovo e sconosciuto. Psicologicamente, l’incertezza può attivare il nostro sistema di allarme interno, inducendo ansia e resistenza: questa reazione ha radici in dinamiche evolutive ben precise. Infatti, la paura del cambiamento è profondamente radicata nella nostra storia evolutiva e può influenzare a più livelli il nostro benessere psicologico.

Cambiamenti e disturbi

Non tutti affrontano i cambiamenti con la stessa facilità. Alcuni individui, di fronte a mutamenti significativi, possono sviluppare disturbi psicologici. Le ricerche evidenziano come le transizioni, nel corso della vita, possono fungere da catalizzatore per disturbi come l’ansia, la depressione e il disturbo post-traumatico da stress. Spesso, infatti, persone che generalmente presentano già delle specifiche vulnerabilità possono sviluppare veri e propri disturbi psicologici: questo è ben evidente anche nel passaggio dall’infanzia all’adolescenza, o dall’adolescenza all’età adulta, periodi della vita molto critici per l’insorgenza di psicopatologie. In generale, il rapporto tra il cambiamento e i disturbi psicologici è complesso e varia da persona a persona: mentre per alcune persone può essere stimolante e fonte di crescita personale, per altre può essere fonte di stress e ansia, contribuendo allo sviluppo di disturbi psicologici. Alcuni punti importanti da considerare includono:

  1. Stress da cambiamento
    Il cambiamento può comportare incertezza e sfide, contribuendo a uno stato di stress. Per alcune persone, può essere gestibile, ma per altre può diventare sopraffacente, portando a sintomi di disturbi d’ansia o depressione.
  2. Adattamento
    La capacità di adattarsi al cambiamento varia da persona a persona. Alcune persone sono naturalmente più flessibili e in grado di adattarsi rapidamente a nuove situazioni, mentre altre possono lottare con l’incertezza e il nuovo.
  3. Eventi traumatici
    Cambiamenti significativi, soprattutto se correlati a eventi traumatici o perdite, possono essere fattori scatenanti per disturbi post-traumatici da stress (PTSD) o disturbi dell’umore.
  4. Sostegno sociale
    Il supporto sociale è un fattore importante nella gestione del cambiamento. Le persone con una rete di supporto solida possono affrontare meglio le situazioni stressanti, mentre l’isolamento può contribuire a problemi psicologici.
  5. Resilienza
    La resilienza è la capacità di far fronte alle avversità e di riprendersi dai momenti difficili. Alcune persone hanno una maggiore resilienza innata, ma è anche possibile sviluppare questa capacità attraverso strategie di coping e supporto.
  6. Cambiamenti nella routine
    Anche i cambiamenti apparentemente piccoli nella routine quotidiana possono influenzare il benessere psicologico. Ad esempio, le transizioni significative, come cambiare lavoro o entrare in una nuova relazione, possono avere un impatto psicologici.

Se si sospetta la presenza di disturbi psicologici correlati al cambiamento, è consigliabile cercare il supporto di professionisti della salute mentale, come psicologi o psichiatri, che possono aiutare a comprendere meglio i pensieri e i sentimenti e fornire strategie efficaci per affrontarli. Inoltre, è importante notare che non tutti i cambiamenti sono negativi, e molte persone affrontano il cambiamento con successo senza sviluppare disturbi psicologici. La chiave è, spesso, la gestione efficace dello stress, la ricerca di supporto, quando necessario, e lo sviluppo di strategie di adattamento positive.

Il supporto della terapia

La terapia può essere un prezioso supporto durante i periodi di cambiamento. Psicologi, psicoterapeuti e counselor sono professionisti che possono offrire aiuto nel comprendere e gestire le sfide associate al cambiamento. Ecco come la terapia può essere di supporto durante i periodi di cambiamento.

  1. Esplorazione delle emozioni
    La terapia fornisce uno spazio sicuro in cui esplorare ed esprimere le emozioni legate al cambiamento. Attraverso il dialogo con il terapeuta, è possibile comprendere meglio le proprie reazioni emotive e imparare a gestirle in modo sano.
  2. Sviluppo di strategie di coping
    I professionisti della salute mentale possono aiutare a sviluppare strategie di coping efficaci per affrontare lo stress e le sfide associate al cambiamento. Queste strategie possono includere tecniche di gestione dello stress, abilità di risoluzione dei problemi e pratiche di auto-cura.
  3. Riflessione e autoconsapevolezza
    La terapia può facilitare la riflessione sulla propria vita, i valori, gli obiettivi e le aspettative. Questa autoconsapevolezza può essere fondamentale nel navigare attraverso il cambiamento e prendere decisioni consapevoli in linea con i propri bisogni e desideri.
  4. Supporto nella presa di decisioni
    Durante periodi di cambiamento, possono presentarsi decisioni importanti e difficili. I professionisti della salute mentale possono aiutare a esplorare le opzioni e a pesare i pro e i contro, per prendere decisioni informate.
  5. Affrontare paure e resistenze
    Il cambiamento può suscitare paure e resistenze. La terapia offre uno spazio per esplorare queste emozioni, comprenderne le radici profonde e sviluppare strategie per superarle.
  6. Potenziamento della resilienza
    La resilienza è la capacità di adattarsi e recuperare dopo lo sforzo della sfida. Attraverso la terapia, è possibile sviluppare e potenziare la resilienza, costruendo una base solida per affrontare il cambiamento con maggiore forza emotiva.
  7. Sostegno nella gestione del dolore e della perdita
    Il cambiamento spesso comporta la perdita di qualcosa, che sia una relazione, un lavoro o un’abitudine. La terapia può fornire un sostegno nel processo di elaborazione del dolore e nella gestione della perdita.
  8. Creazione di nuovi modelli mentali
    La terapia può aiutare a modificare i modelli di pensiero negativi o autolimitanti che ostacolano la capacità di adattarsi al cambiamento. Ciò può favorire una prospettiva più positiva e costruttiva.

In definitiva, la terapia offre un contesto di sostegno e crescita personale che può essere estremamente benefico durante i periodi di cambiamento. La chiave è cercare un professionista della salute mentale con cui ti senti a tuo agio e che abbia l’esperienza specifica nel trattare le sfide associate al tuo cambiamento.

Pensi che la psicoterapia possa fare al caso tuo?

Puoi usufruire di un colloquio gratuito con uno dei nostri professionisti

Bibliografia

Antonini M., Fini V., Gestire il cambiamento: la partecipazione come oggetto del discorso psicologico, Scritti di Gruppo, n. 9, 2011.

Greco S., La psicologia del cambiamento. Riflessioni, risorse e strategie per governare gli eventi della vita, Franco Angeli, 2007.

Nardone G., Watzlawick P., L’arte del cambiamento, Ponte delle grazie, Milano, 1990.

Watzlawick P, Il linguaggio del cambiamento: elementi di comunicazione terapeutica, 1977, Feltrinelli, Milano.

Watzlawick P., Weakland J.H., Fisch R., Change. La formazione è la soluzione dei problemi, 1974, Astrolabio, Roma.

Nel caso tu abbia una segnalazione su un contenuto di questo articolo puoi scrivere se vuoi a info@contactu.it.

Saremo lieti di ascoltare cosa hai da dirci.

Supervisione editoriale dei contenuti

Sappiamo bene che i nostri articoli trattano tematiche sensibili e sentiamo una grande responsabilità verso ogni nostro lettore. Ecco perchè ogni contenuto del nostro blog è revisionato ed approvato dalla nostra redazione prima di essere pubblicato, per verificarne la chiarezza e la completezza.

Ti potrebbero interessare anche